L’argilla è un rimedio che ormai conosciamo tutti e viene utilizzata ampiamente per le sue varie proprietà: è antinfiammatoria, antibatterica, purificante, cicatrizzante. Infiammazioni tendinee, muscolari, dolori articolari, lombasciatalgie possono essere trattati con efficacia impacchi d’argilla.

PREPARAZIONE

La consistenza deve essere densa se al contrario vedete che il composto è troppo liquido bisogna aggiungere ancora un po’ di argilla. In genere le proporzioni sono 2 cucchiai di argilla, due cucchiai d’acqua 1 cucchiaio d’olio.

A proposito di cucchiaio….mai usare quello di metallo, l’argilla non deve entrare in contatto con il metallo, quindi è consigliato un cucchiaio di legno e il composto può essere preparato in una ciotola di ceramica
Al composto possiamo poi aggiungere un olio essenziale che ne caratterizzi l’utilizzo. Per un impiastro antinfiammatorio possono andar bene l’olio essenziale di cipresso, il timo rosso, la menta, l’eucalipto.

Vi sono varie scuole di pensiero sui tempi di posa dell’impacco d’argilla, chi sostiene intorno ai 30 minuti, chi fino a che non secca.In caso di infiammazione è il nostro corpo stesso che ci informa quando è ora di risciacquare la parte: in genere infatti la porzione trattata con l’argilla porta l’eccesso di calore in superficie e la percezione di fastidio crescente, quasi di un fuoco diventa ben presente e ci informa che è ora di risciacquare con acqua tiepida.

argilla.jpg

fonte: CURE-NATUALI.IT

 

argilla flower.jpeg